Servizio di Endoscopia Digestiva

Il Servizio si occupa della diagnosi di patologie inerenti l’apparato digerente in senso lato con particolare attenzione nei confronti di Sindromi da malassorbimento quale la Malattia Celiaca; Sindromi da Reflusso Gastro-Esofageo; Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI): Rettocolite Ulcerosa, Morbo di Crohn, Coliti indeterminate; Malattie Intestinali Funzionali (IBS); Screening di prevenzione dei Tumori Colo-Rettali.

L’attività consiste fondamentalmente in:

  • Esofago-gastro-duodenoscopie, di tipo diagnostico, con eventuali biopsie, se ritenute necessarie ai fini di una corretta diagnosi (ricerca H. Pylori; diagnosi istologica di lesione da tipizzare, diagnosi di Celiachia);
  • Esofago-gastro-duodenoscopie, di tipo operativo (polipectomie; trattamento di sanguinamenti acuti, apposizione di PEG per nutrizione enterale);
  • Ano-rettoscopie diagnostiche e/o operative;
  • Retto-sigmoidoscopie diagnostiche e/o operative;
  • Pan colonscopie diagnostiche e/ooperative;
  • Pan colonscopie con ileo scopia terminale retrograda diagnostiche e/o operative;

Le procedure più complesse (colonscopie e colonscopie con ileo scopie terminali), sia diagnostiche che operative, se necessario per particolari condizioni anatomiche già note o se richiesto espressamente dal paziente all’atto della prenotazione, possono essere effettuate anche in regime di sedo-analgesia con presenza di un medico anestesista al fine di annullare il disconfort legato a tali procedure.

I pazienti possono afferire al Servizio:

  1. in regime ambulatoriale Libero Professionale previa prenotazione da effettuare presso la Segreteria della Clinica, personalmente o per via telefonica al numero: 0931-761780; la quota relativa alla prestazione prenotata va regolarizzata in Segreteria la mattina stessa, prima dell’esecuzione dell’indagine. Per i pazienti che devono sottoporsi ad indagini endoscopiche è preferibile che siano accom- pagnati da persone in grado di guidare un’auto in quanto l’uso di alcuni farmaci usati prima dell’indagine endoscopica, possono rendere il paziente inabile alla guida per qualche ora.
  2. in regime di ricovero ordinario presso le Unità Operative di Medicina o di Chirurgia, a seguito di espressa richiesta formulata dal medico curante nell’apposito ricettario; non è possibile accedere al ricovero solo per l’esecuzione di singole indagini diagnostiche.
  3. in regime di ricovero in Day-hospital, sempre dietro richiesta specifica del curante, ma solamente per l’esecuzione di interventi chirurgici endoscopici (ad esempio: polipectomie che richiedono particolare sorveglianza).

Struttura del Servizio di Endoscopia digestiva

l’ambulatorio comprende tre sale tutte dotate di sistema di ricircolo e regolazione della temperatura dell’aria:

  • Sala accoglienza paziente per raccolta anamnesi e refertazione indagine, dotata tra l’altro di computer collegato on-line con i Reparti di Ricovero e Cura ed i Servizi di Diagnostica della Clinica per un più rapido scambio di informazione clinica tra i sanitari eventualmente interessati al caso. Nella sala è prevista altresì un’area protetta per la preparazione del paziente all’indagine ed un armadio archivio, dotato di idonea chiusura di sicurezza, per la conservazione della copia cartacea delle indagini effettuate.
  • Sala di reprocessing degli endoscopi dotata di una moderna lava endoscopi a doppia vasca per un corretto e documentato processo di alta disinfezione degli endoscopi, prima e dopo l’esecuzione di una indagine, così come richiesto dalla attuale normativa sanitaria. Nella medesima sala è presente altresì un armadio specifico per lo stoccaggio, nelle migliori condizioni, degli endoscopi quando non in uso ed un armadio dedicato alla conservazione del materiale di consumo.
  • Sala Diagnostica dotata tra l’altro di prese dedicate per gli apparecchi elettromedicali poste, come previsto, sotto controllo di allarme per eventuali malfunzionamenti e punto di erogazione ossigeno, aria compressa ed aspirazione secondo quanto richiesto dalle norme CEI. La sala è inoltre dotata di un lettino a regolazione elettrica per un migliore posizionamento del paziente, di pulsi ossimetro per il controllo delle funzioni vitali del paziente in corso d’indagine, di defibrillatore semiautomatico per eventuali imprevedibili interventi cardiologici d’urgenza e di lampada scialitica per esigente non preventivabili.

Dotazione del Servizio in termini di attrezzature:

  • Videocolonna di nuova generazione dotata di monitor LCD da 19”, video processore Pentax cui collegare gli endoscopi, video stampante A6 e videoregistratore DVD per eventuale documentazione da allegare all’indagine qualora fosse ritenuto necessario;
  • N° due videogastroscopi per la diagnostica e l’operativa del tratto alto dell’apparato digerente;
  • N° due videocolonscopi per la diagnostica e l’operativa del tratto basso dell’apparato digerente;
  • Elettrobisturi, posto su carrello autonomo, dotato di schema automatico dedicato specificatamente all’attività endoscopica;
  • Modulo ad Argon Plasma collegato all’elettrobisturi per il trattamento di lesioni superficiali o di particolari lesioni emorragiche.